L’Associazione Produttori Cipolla di Vatolla, nata nel 2014, e’ composta da  oltre 20 soci tra  coltivatori, ristoratori, esercenti commerciali che  si dedicano alla coltivazione di  questo ortaggio. La “Cipolla di Vatolla” è un ecotipo coltivato in un ristretto territorio del comune di Perdifumo frazione Vatolla (SA), ricadente nel Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano.

La produzione riguarda un limitato numero di aziende e in quantità stimabili in alcune  centinaia di quintali l’anno. Il prodotto, apprezzato per il sapore delicato e la bassa “pungenza”, viene commercializzato solo localmente .  La coltivazione  è praticata ancora con criteri tecnici tradizionali, rigorosamente a mano e senza uso di pesticidi.

L’introduzione nella dieta di questo prodotto favorisce  il mantenimento di un buono stato di salute e  previene l’insorgenza di  diverse malattie grazie alla presenza di sostanze  come flavonoidi  (la quercetina) e polifenoli. L’obiettivo per il futuro è la creazione di una filiera che generi maggiori  opportunità di reddito agli addetti alla produzione agricola, alla commercializzazione e alla trasformazione della materia prima, e al territorio  attraverso la ristorazione e aumentando l’attrattività  turistica del nostro territorio.

Come Associazione organizziamo la Festa della Cipolla di Vatolla dal 2014  in collaborazione con la Fondazione Giambattista Vico, il Comune di Perdifumo, l’Associazione giovanile “Il mondo che vorrei”   con grandissimi risultati in termini di qualità dell’offerta e di gradimento del pubblico presente. Infatti la dolce cipolla, è entrata nell’enciclopedia Wikipedia ed ha avuto una continua diffusione sui canali televisivi nazionali, l’ultimo  a gennaio 2018 con la nostra partecipazione  al programma televisivo “I soliti ignoti” condotto da Amadeus su Rai uno.

E’ stato finanziato uno studio sulla  Cipolla di Vatolla (VALCIVA) condotto dall’ Università di Salerno  in  collaborazione col  CRA di Pontecagnano  per studiare scientificamente il prodotto.

Nel 2014  è stato avviato un -Campus didattico ( novembre-dicembre  2014 ) a Palazzo de Vargas, sede della Fondazione Giambattista Vico.

Il campus didattico e formativo sulla rural innovation ha coinvolto allievi delle scuole superiori della regione Campania e studenti delle principali università del mezzogiorno che hanno avuto  modo di seguire seminari straordinari sulle tematiche inerenti la resilienza e  sui principi della  rieconomizzazione delle aree rurali sui principi della social innovation e dello sviluppo Know ledge based.